Inghilterra: sparatoria all’esterno del parlamento inglese, preso uno degli attentatori

Poco più di un ora fa è stata avvertita una sparatoria all’esterno di Westminster (il palazzo del parlamento britannico) a Londra. Non vi sono ancora notizie ufficiali ma dai rumors condivisi dalle principali testate inglesi sembrerebbe che diverse persone siano state investite da un auto nei pressi del ponte di Westminster ed all’interno del parco che si trova di fronte al palazzo del parlamento. Inoltre un uomo armato di coltello è stato avvistato da testimoni oculari mentre entrava nel palazzo, poco più tardi sono stati uditi rumori di arma da fuoco e qualche istante dopo numerose persone sono state avvistate sull’asfalto ferite da colpi di arma da fuoco (tra di loro ci sarebbe anche un poliziotto).

Subito dopo la sparatoria Scotland Yard ha diramato lo stato di emergenza e delimitato la zona al fine di rimuovere la minaccia. Da un sopralluogo effettuato con l’elicottero si è notato anche che all’interno del palazzo vecchio si trovano altre due persone distese dentro il cortile interno di Westminster. La polizia britannica ha inoltre sospeso la seduta della camera dei comuni che era in corso al momento della sparatoria e chiesto ai parlamentari di barricarsi dentro l’aula finché il pericolo non sarà scongiurato. Al momento non sono disponibili ulteriori informazioni ne sugli ideatori dell’attacco ne sul numero dei feriti o delle eventuali vittime. In questo istante i soccorsi sono giunti per dare assistenza alle persone rimaste ferite in quello che sembra un attacco mirato al governo britannico.

Un ultimo aggiornamento dei quotidiani inglesi ci informa che la polizia dopo un lungo inseguimento ha circondato e fermato con colpi d’arma da fuoco l’attentatore che si era introdotto dentro Westminster con il coltello.