Castellammare, gioielliere reagisce ai rapinatori e viene aggredito

Non accettava di assistere impotente al saccheggio del suo negozio. Per questo, alla vista dei ladri, ha reagito. E’ quanto accaduto oggi pomeriggio in una gioielleria di Castellammare di Stabia, grosso centro in provincia di Napoli.

L’uomo aveva appena aperto il negozio, in Via Annunziata. Uno dei banditi ha fatto da palo mentre l’altro è entrato armato di fucile nella gioielleria “Cimmino”, situata a Castellammare, nel napoletano. L’obiettivo dei malviventi era fare razzia dei gioielli presenti all’interno del negozio. Un ‘colpo’ ben congegnato, ma i due non avevano fatto i conti con il titolare dell’esercizio commerciale, che ha prontamente reagito al tentativo di rapina. I due banditi, presi alla sprovvista, hanno risposto colpendo il titolare della gioielleria con il calcio del fucile.

In seguito, i malviventi si sono dati alla fuga a bordo di una moto, lasciando la vittima distesa sul pavimento in una pozza di sangue. Le forze dell’ordine stanno cercando di rintracciarli servendosi in particolare delle immagini recuperate dai sistemi di videosorveglianza della zona.

Nel frattempo il titolare della gioielleria è stato soccorso: trasportato all’ospedale San Leonardo, all’uomo sono stati suturati i tagli e gli sono state eseguite tutte le cure del caso. I medici hanno confermato che non si trova in pericolo di vita.