Choc a Treviso: trovato il cadavere di una ventenne incinta assassinata, era in un fosso

Vicenda davvero scioccante a Treviso: il corpo di una ragazza di circa vent’anni, incinta, è stato trovato in un fossato a Vittorio Veneto. Il corpo della giovane donna giaceva nel fossato da qualche giorno: era stata uccisa, su questo i dubbi sono pochi. Sul corpo, infatti, la polizia ha trovato delle ferite che sono compatibili con un corpo contundente.

Il fatto è avvenuto a Manzana, un piccolo paesino che si trova al confine fra il Vittoriese ed il Coneglianese. Il corpo della ragazza è stato trovato nel corso della notte fra mercoledì e giovedì, in una zona boschiva. Probabilmente il cadavere giaceva già nel fossato da qualche giorno. La vittima è una giovane straniera che vive da qualche anno in Italia.

È stato arrestato un giovane, il suo fidanzato, anch’egli ventenne. E’ il principale sospettato dell’omicidio. Il fermo è stato eseguito ieri notte, quando l’uomo ha portato gli investigatori nel luogo dove il corpo si trovava. Sarebbe stato lui a dire che aveva litigato con la ragazza, e che la lite sarebbe degenerata. Probabile quindi che l’uomo abbia ammazzato la ragazza e ne abbia portato il corpo nei boschi. La ventenne manca da casa da diversi giorni. Non sono ancora note le cause della lite.