E’ morto Tomas Milian, divenne celebre come “Er Monnezza”

Si è spento a 84 anni il noto attore Tomas Milian, nome d’arte di Tomas Quintin Rodriguez. Il decesso è avvenuto ieri a Miami in seguito ad un ictus che ha colpito l’attore. Tomas Milian era nato il 3 marzo 1933 nel piccolo villaggio cubano di Marianao, nei pressi di L’Avana.

L’attore viveva negli USA ormai da molto tempo, ma era entrato nel cuore degli italiani per la sua partecipazione in western e nei film polizieschi dove impersonava l’ispettore Nico Giraldi e il poco onesto quanto romanissimo Sergio Marazzi, detto Er Monnezza. Tomas Milian lavorò anche con autori di un certo spessore, come Lattuada, Visconti e Maselli.

Sergio Marrazzi, alias “Er Monnezza”, fece la sua prima apparizione nel film Il trucido e lo sbirro di Umberto Lenzi, dove Milian, che interpreta un ladro nemico della violenza, si trova a dover fare i conti con un poliziotto italiano particolarmente vigoroso, ovvero Maurizio Merli.

Tra il 1976 e il 1981 si dedicò anche alla commedia erotica all’italiana come 40 gradi all’ombra del lenzuolo, un film ad episodi di Sergio Martino con Edwige Fenech, Uno contro l’altro, praticamente amici, con Anna Maria Rizzoli e Renato Pozzetto e Messalina, Messalina! di Bruno Corbucci del 1977.

L’ultima fatica per Tomas è stato il documentario autobiografico The Cuban Hamlet, del regista Giuseppe Sansonna e andato in onda il 16 dicembre 2014 su Rai Movie.