Summit UE a Roma, città blindata: paura black block e terrorismo

Roma, sabato 25 marzo, in occasione del sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma che nel 1957 fecero nascere la CEE, sarà una città ultra blindata. È massima l’allerta terrorismo, la livello più alto, specialmente dopo gli attentati a Londra. Gli agenti delle forze dell’ordine che presidieranno la città saranno 5mila, non più 3mila come disposto prima. La città sarà blindata, le due zone principali del centro saranno chiuse e si attendono circa 30mila manifestanti, di tutti i partiti. 

Le forze dell’ordine residueranno i varchi stradali, l’autostrada, le stazioni, porti, scali aeroportuali. Il weekend insomma sarà blindato e anche il traffico ne risentirà. Ci saranno tante manifestazioni pro e contro Europa, ma a preoccupare le autorità è il corteo Eurostop al quale parteciperanno almeno 8mila persone. Si teme soprattutto che si possano infiltrare i violenti dell’estrema sinistra, provenienti anche da altri Paesi europei. La paura è quella dei black block e del terrorismo.

Sono stati emanati divieti per i manifestanti sull’uso di caschi, per i passamontagna e petardi. La Prefettura ha inoltre imposto il divieto di sorvolo sul centro (la “No fly zone”) dalle 8.00 del 24 marzo. Sospese le fermate e i capilinea degli autobus nelle zone blu e green.