La moglie ha votato per Trump: il marito verrà espulso dal Paese

Ha votato per Donald Trump alle ultime elezioni presidenziali ma probabilmente in questo momento se ne sta pentendo. La vicenda ha dell’incredibile: il marito di una donna che ha dato il suo voto all’attuale presidente degli Stati Uniti, verrà al più presto esplulso per aver vissuto illegalmente nel Paese per quasi vent’anni. Roberto Beristain, di origine messicana, è stato arrestato mentre si recava all’annuale Us Immigration and Customs Enforcement (Ice), lo scorso 6 febbraio e da allora è rimasto in custodia. Il 43enne era già stato fermato nel 2000, due anni dopo il suo arrivo negli Stati Uniti: allora scelse di ignorare l’ordine di espulsione perchè la moglie era incinta del primo figlio e non voleva lasciarla sola.

La famiglia ha raccontato che da allora Roberto ha lavorato duramente per poter ottenere la cittadinanza. Parlando al New York Daily News la figlia ha rivelato che la madre ha scelto di votare per Trumop poichè “d’accordo con la sua linea dura per espellere gli immigrati irregolari che hanno commesso crimini’. Ma non pensava che questo avrebbe coinvolto anche il marito: per questo la famiglia ha dato il via ad una petizione per contribuire a riportare Roberto, che è proprietario di un ristorante, dalla sua famiglia. La moglie Helen ha dichiarato a WNDU che “Roberto ha la sua tessera di previdenza sociale, ha preso la patente e ha tutto ciò che occorre per vivere qui. A volte le cose non vanno per il verso giusto e le persone ti fanno sentire come se fossi un criminale, come se stessi facendo cose cattive”, ha concluso.

Daniele Orlandi