Rimini, cadavere di una donna dentro un trolley tra le barche del porto

Era rinchiuso all’interno di comune trolley il cadavere di una donna rinvenuto questa mattina nelle acque del porto di Rimini. Una scoperta macabra, quella fatta stamane da un passante che si è insospettito per la presenza di quel bagaglio abbandonato tra le imbarcazioni e ha avvertito i carabinieri. Gli uomini in divisa sono prontamente intervenuti, anche perchè la caserma si trova a poca distanza dal luogo del ritrovamento, che è il molo vicino alla via destra, a poca distanza da un distributore di benzina.

All’interno del trolley, di colore blu, si trovava appunto il cadavere di una donna non ancora identificata. Il corpo senza vita è stato infilato dentro un sacco della spazzatura e successivamente chiuso dentro la valigia.

Il corpo della vittima, all’apparenza non presentava ferite, colpi di arma da fuoco o segni evidenti di violenza: potrebbe essere morta per strangolamento o soffocata. Inoltre, come riportato dalle testate locali, il cadavere non risultava in avanzato stato di decomposizione: un particolare che fa pensare come l’omicidio sia avvenuto non troppo tempo prima del ritrovamento. Sempre stando alle prime indiscrezioni pervenute, pare che il corpo della donna sia stato fatto a pezzi prima di essere gettato all’interno del sacco e poi chiuso nel trolley.