Sgominata banda di ladri di Napoli: erano in vacanza coi soldi dei furti

Rapinavano case per professione, poi si vantavano sui social e avevano fatto una bella vacanza alle Maldive con i soldi che avevano rubato a tante famiglie. E’ finita la pacchia per un gruppo di tre rapinatori, veri e propri specialisti dei furti in appartamento, che sono stati arrestati dai carabinieri di Napoli per l’esecuzione dell’ordinanza emessa dal GIP di Salerno.

L’accusa per i tre è pesante: associazione a delinquere finalizzata al furto. I militari, nel corso della loro indagine, hanno accertato che i ladri nel periodo fra luglio e settembre 2016 avevano commesso molti furi nella zona residenziale di Napoli e nel resto della Campania. Tutti gli arrestati provengono dal rione Traiano, a Napoli. Il modus operandi del gruppo di rapinatori era sempre quello: con sopralluoghi di giorni controllavano gli orari delle persone che abitavano nelle case prescelte, con la tecnica del ‘pezzetto di carta’ controllavano se i proprietari erano in casa o meno.

I furti erano perpetrati di notte, quando le famiglie erano in vacanza, o di giorno, nelle mattine di mercato.  Rubavano gioielli, preziosi, argenteria, denaro contante. E si vantavano di aver rubato almeno 4mila euro in un mese: “Quanto noi guadagnano solo i politici” scrivevano sui social. Ma queste frasi sono state intercettate, ed è scattata l’indagine.