Omicidio suicidio a Caserta: 80enne ammazza la moglie e si getta dal balcone

Ancora violenza familiare: un uomo 80enne ed una donna di 77 anni sono stati trovati senza vita qualche ora fa a Santa Maria Capua Vetere, provincia di Caserta. I carabinieri hanno trovato il corpo senza vita del pensionato sul selciato che si trova sotto la palazzina, dove la coppia abitava ormai da anni. La donna, invece, era priva di vita in  casa, nel letto, con profonde ferite alla testa. Quando i soccorsi sono arrivati, per i due non c’era più niente da fare.

Secondo gli inquirenti che stanno indagando sul caso, la prima ipotesi che è stata formulata è quella di omicidio suicidio. L’uomo, 80 anni, di nome Gennaro Merola, avrebbe ucciso la moglie a colpi d’ascia e quindi si sarebbe gettato dal balcone di casa. Sul caso stanno lavorando i carabinieri della stazione di Santa Maria Capua Vetere.

Secondo gli inquirenti, nessuna pista per ora può essere abbandonata, anche se si privilegia quella dell’omicidio suicidio. La tragedia è avvenuta a qualche centinaio di metri di distanza dal luogo dove qualche mese fa una guardia giurata uccise la moglie a colpi di pistola e quindi si tolse la vita con la stessa arma: un altro caso di omicidio suicidio, un altro drammatico caso di violenza in famiglia.