Washington, donna semina il panico a Capitol Hill: arrestata

Attimi di terrore quelli vissuti a Washington, ed esattamente a Capitol Hill. Il corpo di polizia che vigila sugli edifici del Congresso americano si trovava di pattuglia proprio nel quartiere capitolino, quando è sopraggiunto un veicolo guidato da una donna che ha investito una vettura della Capitol Police.

L’auto impazzita avrebbe cercato di travolgere anche altri poliziotti che si trovavano a piedi nei pressi. A quel punto uno degli agenti ha sparato dei colpi d’arma da fuoco, senza però colpire nessuno. La donna, definita “aggressiva e in stato confusionale”, è stata bloccata ed arrestata dalle forze dell’ordine. Stando a quanto riferito dalla polizia di Washington, non si tratterebbe di un atto di terrorismo.

La prima allerta è stata lanciata via e-mail questa mattina, intorno alle 9:33 ora locale, dalla Capitol Police: nel testo della mail veniva chiesto allo staff di Capitol Hill di stare lontano dalla zona, mentre alcuni edifici di uffici della Camera venivano messi in lock-down, il che significa che non si poteva né entrare né uscire dalle strutture.

Il divieto è successivamente stato rimosso, ma sono rimasti chiusi al traffico due isolati vicino al luogo dell’accaduto. Gli uomini dell’FBI si sono immediatamente portati sul posto dove stamane una donna ha seminato il panico.