Messico, si scattano selfie sulla pista d’atterraggio: due amiche muoiono colpite da un aereo

Avrebbe dovuto essere un sabato pomeriggio di divertimento per due ragazze messicane: avevano fatto un giro a Chihuahua, in Messico, a scattarsi foto, prima della tragedia. Invece Nitzia Mendoza Corral, 18enne studentessa di legge, e Clarissa Morquecho Miranda, 17enne all’ultimo anno di liceo, sono rimaste vittime di un terribile incidente. Le due ragazze si trovavano sul retro di un furgone vicinissimo alla pista di atterraggio. Volevano scattarsi un selfie: era un luogo pericoloso, e probabilmente lo sapevano.

Molti testimoni hanno sostenuto di aver avvisato le ragazze di spostarsi dalla pista perchè gli aerei atterravano pericolosamente vicino al furgone. Ma le due ragazze hanno voluto scattarsi un selfie comunque, e nella confusione e nel frastuono che le circondava, non si sono accorte che l’aereo stava atterrando proprio vicino a loro. L’ala del velivolo le ha colpite proprio mentre si stavano per scattare un selfie. Sono morte, colpite alla testa, senza quasi accorgersi di quello che stava succedendo.

Un terrificante incidente ha strappato le loro giovani vite. Carlos Huerta, il portavoce dell’ufficio del procuratore di Stato, ha sostenuto che ora le autorità hanno aperto un’inchiesta allo scopo di comprendere quale sia stata la dinamica dell’incidente, ed in particolare perché l’aereo che ha ucciso le due giovani sia atterrato così vicino al furgone, come forse non avrebbe dovuto