Vigile scherza dentro la bara ad Amatrice: polemiche, è stato sospeso. Ora si scusa

Non è finito bene lo scherzo, sicuramente di cattivo gusto, commesso da un vigile di Milano che si trovava ad Amatrice per i soccorsi post terremoto. L’uomo infatti è stato filmato mentre fingeva di fare ‘lo zombie’ nelle bare predisposte per i morti all’interno del cimitero del paese del Reatino. Il video è finito in rete ed è scoppiata la polemica. Le punizioni non sono tardate: richiamo disciplinare per i due vigili compreso quello che ha filmato, e sospensione del lavoro per dieci giorni.

Per entrambi arriverà poi il trasferimento a nuovi incarichi. Il vigile si trovava conta sua squadra ad Amatrice, inviato dalla Lombardia peri i soccorsi. Secondo il comandante Antonio Barbato, i due “sono completamente indegni di indossare una divisa” ed il loro comportamento è stato “inaccettabile” secondo Carmela Rozza “e danneggia il grande lavoro fatto dalla Polizia Locale ad Amatrice in tutti questi mesi”. Arrivano anche le scuse del vigile che ha fatto lo scherzo di cattivo gusto: “Forse volevamo esorcizzare la morte… Forse eravamo stressati per il lavoro gravoso che stavamo facendo… forse… La verità è che non sappiamo cosa dirle: l’unica cosa che sappiamo è che abbiamo fatto una grandissima cavolata”.

“Di sicuro posso dire che abbiamo enorme rispetto per quelle popolazioni e che non era assolutamente nostra intenzione offenderle, le scosse le abbiamo sentite pure noi in questi mesi: chiediamo scusa al Comune di Amatrice, al Comune di Milano, a tutti i colleghi e al comandante Antonio Barbato” sono le parole del vigile.

https://youtu.be/j0N9_-CGtYU