Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

INPS: il 63,1% delle pensioni è sotto la soglia dei 750 euro, sei anziani su dieci a rischio povertà

CONDIVIDI

Le pensioni in Italia, all’inizio del 2017, sono 18.029.590. Una forte concentrazione di esse è nelle classi basse della popolazione. L’ultima rivelazione dell’INPS però parla di una buona quota dei pensionati a rischio povertà. Secondo l’INPS, infatti, il 63,1% delle pensioni non raggiunge i 750 euro mensili. Nelle donne, la percentuale delle pensioni minime raggiunge il 76,5%.

Si tratta di una misura indicativa della povertà, tenendo conto che molti pensionati sono titolari di altri redditi o di pensioni complementari. Un quadro comunque grigio ed angosciante quello che emerge dal rapporto dell’INPS sulle pensioni attuali degli italiani. Metà delle pensioni erogate nel 2016 sono state di natura assistenziale.

“Un numero così elevato rispetto alla consistenza delle pensioni in pagamento è compensato da un ricambio molto più veloce rispetto alle prestazioni di tipo previdenziale” si legge nel rapporto. Tito Boeri, presidente dell’INPS, ha invitato a “affrontare in Italia il problema dei vitalizi e dei trattamenti che hanno creato delle differenze di trattamento molto forti tra consiglieri regionali e i parlamentari e il resto degli italiani”. Ha parlato anche di un “reddito minimo garantito” che sia destinato ai più poveri. Sempre più italiani cominciamo a rivolgersi ai fondi previdenziali privati ed a forme di risparmio per privati.