USA, Nord Carolina: bambino di 3 anni rimane fuori casa e muore per il gelo

Il piccolo Landyn Melton è morto a causa delle temperature gelide (-20 gradi) la scorsa notte nel giardino di fronte l’ingresso della sua casa a Burke County (Nord Carolina), dopo essere rimasto chiuso fuori all’insaputa della madre e del compagno che in quel momento stavano dormendo.

Il corpo congelato di Landyn è stato trovato il giorno dopo (quello in cui avrebbe compiuto 3 anni) da un autista di passaggio, il quale, dopo aver visto che il bambino non respirava, ha chiamato la polizia. Disperata la madre che, informata dalle autorità, si è detta inconsapevole che il figlio fosse rimasto fuori di casa. Gli investigatori pensano che la madre o il compagno possano aver chiuso la porta dopo che il bambino era uscito, impedendogli di rientrare in casa.

Se la dinamica dell’accaduto rimane tutt’ora poco chiara, non ci dovrebbero essere dubbi sulle cause della sua morte, la scorsa notte infatti, la temperatura è stata spinta diversi gradi sotto zero dai venti freddi che hanno colpito la città, inoltre sul corpo del piccolo non c’erano tracce di abusi e l’autopsia concordata per questo pomeriggio dovrebbe escludere tracce di sostanze stupefacenti o velenose.

Rimane dunque il dolore per una perdita improvvisa e casuale, sia i genitori che l’intera comunità è affranta dalla morte di un bambino così piccolo e lo stesso vale per il poliziotto incaricato di svolgere l’indagine, così come conferma il capo della polizia di Burke County, Steve Whisenant: “Quando ti trovi di fronte ad una situazione tragica come questa è sempre straziante per tutti quelli coinvolti, compresi i poliziotti che investigano sul caso, quindi le nostre preghiere vanno ai familiari“.