Madre orco: adesca sei minori in rete e fa sesso con loro

Li ha adescati in rete, invitandoli ad una festa in casa e avrebbe abusato di loro. E’ l’incredibile accusa rivolta ad una donna di 39 anni, Amanda Tompkins, la quale avrebbe fatto sesso con sei ragazzini minorenni, di età compresa tra i 13 ed i 16 anni. Secondo la ricostruzione delle autorità la donna, madre di due bambini e definita ‘pazza e malata’, avrebbe adescato i minori sul web e avrebbe abusato sessualmente dei sei ragazzini invitandone prima tre a salire in camera da letto e a seguire con gli altri tre.

Sembra che tutti fossero compagni di scuola o amici di uno dei figli e che sia lui che l’altro figlio abbiano assistito agli abusi. Ma non è tutto: la vicenda raccontata dal Sun è contornata da altre informazioni shoccanti, a cominciare dal fatto che Amanda ha permesso ai ragazzini di far uso di alcol e droghe nella sua abitazione e si sarebbe fatta mettere incinta da uno di loro.

Le madri delle vittime sono rimaste senza parole di fronte all’assurda vicenda ed una di loro ha dichiarato: ‘non capiamo come una madre possa aver fatto tanto. Ha approfittato delle debolezze dei nostri figli per appagare i suoi desideri sessuali’. La stupratrice avrebbe avuto, probabilmente grazie allo smartphone o al computer del figlio, libero accesso ai contatti dei sei ragazzi: in carcere con diversi capi d’accusa, è stata di recente condannata dal giudice a trascorrere sette anni dietro le sbarre.

Daniele Orlandi