Isola di North Sentinel, indigeni sparano frecce verso una troupe

Gli abitanti dell’isola di North Sentinel, che si trova tra l’India e la Birmania, hanno sparato alcune frecce all’indirizzo di una troupe di passaggio che ha cercato di documentare il loro modo di vivere basato su aria e mare.

Gli abitanti dell’isola abitano questo lembo di terra da oltre 60.000 anni, ma hanno da sempre avuto una certa ostilità verso gli estranei, senza che questa abbia motivazioni ben precise.

La clip, diffusa dalla troupe, mostra gli abitanti in fila sulla spiaggia mente maneggiano alcune lance mentre altri utilizzano archi e fanno partire una raffica di frecce all’indirizzo del gruppo.

Uno dei proiettili letali ha anche ferito un membro dell’equipaggio: la loro barca stava galleggiando un pò troppo vicino alla riva. 

Nella clip, si sente il narratore che spiega come è stato praticamente impedito all’imbarcazione di avvicinarsi ulteriormente alla riva. Ha aggiunto un ultimo pensiero, dicendo: “Non vogliono niente a che fare con noi. Hanno ragione?”

La clip ha già totalizzato milioni di visualizzazioni, ma è improbabile che possano scoprire di più. A meno che i 400 indigeni decidano di aprirsi al mondo esterno.

L’isola separa il Golfo del Bengala dal Mare delle Andamane ed è stato lasciato a funzionare come una comunità indipendente dai paesi limitrofi del sud-est asiatico.