Scomparso da mesi, trovato impiccato vicino alla superstrada di Firenze: è mistero

È mistero fitto sulla morte di un uomo di origini bulgare e di 44 anni, che era scomparso ad ottobre (la denuncia di scomparsa da parte dei familiari era avvenuta il 15 ottobre) ed è stato trovato cadavere vicino ad un’area di sosta della superstrada Firenze Pisa Livorno, vicino all’area di emergenza di Montopoli in direzione Cascina. L’uomo è stato trovato impiccato.

Il cadavere è stato ritrovato dopo la segnalazione di un cittadino, un automobilista in transito che aveva visto la sagoma penzolare da una corda attaccata ad un albero. Guardando meglio, si era reso conto che era un cadavere ed aveva chiamato i soccorsi. Il corpo era in uno stato di decomposizione tale da suggerire che si trovasse lì da diversi mesi, almeno 4-5, compatibilmente quindi con la data della denuncia della scomparsa.

Sul luogo del ritrovamento si sono recati i vigili del fuoco di Cascina ed il 118. L’uomo era impiccato ad un albero: la salma è stata trasportata presso l’istituto di medicina legale dell’ospedale di Pontedera per l’autopsia che verrà prossimamente eseguita. Sul posto personale del 118 e i carabinieri di Pontedera per i rilievi del caso.