Mocoa, si cercano due italiani sotto la montagna di fango: si teme il peggio

Sono 250 le vittime, per ora, della terribile frana che ha colpito la cittadina colombiana di Mocoa, ferendo almeno 400 persone. L’enorme frana, provocata dalle piogge torrenziali che hanno fatto straripare tre fiumi, ha colto la città nel sonno ed ha fatto una strage. Ma ora si teme anche per la vita di due nostri connazionali.

Infatti, secondo Cesar Uruena, il responsabile delle operazioni di soccorso alla Croce Rossa colombiana, “Secondo le prime informazioni in nostro possesso ci sono quattro o cinque stranieri, tra i quali due italiani e due israeliani, che si trovavano nella zona di Mocoa colpita dalla valanga di fango, che non hanno ancora dato loro notizie alle rispettive famiglie”. L’uomo ha assicurato i giornalisti di Ansa che “Il personale della Croce Rossa sta perlustrando tutta l’area devastata dalla frana alla ricerca dei dispersi e proseguirà anche nelle prossime ore”.

Sono 62 i minori che hanno perso la vita sotto la terrificante frana. Le vittime ufficiali, però, sarebbero ben più di 250: ci sono anche molti feriti gravi, nonché i sispersi da mettere in conto. Le operazioni di soccorso continuano. Il commento del Papa, anch’egli sudamericano: “Prego per le vittime, assicuro la mia e vostra vicinanza a quanti piangono la scomparsa dei propri cari e ringrazio tutti coloro che si stanno adoperando per prestare soccorso”.