Sylvester Stallone prima del successo: “Ho venduto il mio cane, non avevo soldi”

Una storia triste, con un lieto fine. Coinvolge Sylvester Stallone, noto attore di origini italiane (ma non solo, Stallone rappresenta a tutti gli effetti il melting pot americano) ed è stata raccontata attraverso il profilo Instagram dell’attore famoso per avere interpretato i ruoli di Rocky e Rambo.

Ma prima di diventare una star di Hollywood, Stallone ha vissuto momenti davvero difficili, arrivare a dover vendere il suo cane – Bukutus – per poter raccimolare qualche soldo per mangiare.

Questo il ricordo di Sylver Stallone, che ha postato una sua foto in compagnia dell’amico a quattro zampe: “Eravamo entrambi magri, vivevamo in una topaia sopra una fermata della metropolitana, c’erano scarafaggi ovunque, non c’era molto da fare se non passare il tempo. Lì ho iniziato a studiare da sceneggiatore. Ed è lì che mi è venuta l’idea di Rocky, anzi l’idea è stata sua, ma non ditelo a nessuno. Quando le cose sono peggiorate, l’ho venduto per 40 dollari perché non avevo i soldi per comprarmi da mangiare. Poi, come un moderno miracolo, la sceneggiatura per Rocky è stata venduta e ho potuto riprendermi il mio amico. Certo, il nuovo proprietario sapeva che ero disperato e me l’ha fatto pagare 15 mila dollari. Ma li valeva fino all’ultimo centesimo”.