Scossa di terremoto magnitudo 6.5 in Botswana: è durata almeno 60 secondi

Paura in Botswana dopo la scossa di terremoto avvenuta ieri, alle 19.40, ora italiana. La scossa è stata sentita in tutta l’Africa meridionale, epicentro Botswana. Secondo i dati dei sismografi mondiali, la scossa ha raggiunto un magnitudo altissimo, 6.6, sulla scala richter. Inoltre l’ipocentro era situato a soli 22 km di profondità. L’epicentro è stato individuato sulla terraferma, fra i villaggi di Rakops, Serowe, Kang e Mookane, secondo le rilevazioni.

Il terremoto, hanno sostenuto anche testimoni del luogo, è durato almeno sessanta secondi, ed è stato avvertito nel raggio di 800 km, terrorizzando tutta l’area coinvolta. Non è stata l’unica scossa di ieri: in mattinata, un altro sisma aveva colpito il Sudafrica. L’United Geologica Survery, ente che si occupa di tenere sotto controllo i terremoti e le calamità naturali, il primo terremoto è avvenuto alle 05.08 ora locale di lunedì, ed ha avuto magnitudo 5.3.

Il terremoto ha avuto ipocentro a 5 km sotto la superficie della terra, a 8 km dalla città di Stlfontein, e 41 km dalla città Potchefstroom. La popolazione, terrorizzata, è scesa in strada e c’è stato il panico generale dopo le due scosse, soprattutto dopo la seconda, che appariva interminabile: sessanta secondi di terrore. Non ci sono per ora notizie di danni sui luoghi del sisma.