Gardaland, blackout blocca famiglia a 27 metri di altezza

Un pomeriggio di terrore nel parco giochi di Gardaland. Nella giornata che inaugurava la nuova stagione del grande parco divertimenti, un guasto elettrico ha fatto passare bruttissimi momenti ad una famiglia.

Il gigantesco blackout ha infatti bloccato tutte le giostre, compresa quella denominata “Sequoia Adventure”, dove una famiglia israeliana è rimasta ferma nel vagoncino a circa 27 metri di altezza.

E’ stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco, che hanno messo in salvo i malcapitati turisti: fortunatamente per loro nessuna conseguenza. L’intervento dei pompieri è durato all’incirca mezz’ora.

Dopo circa un’ora, l’elettricità è tornata e tutte le attrazioni dell’area ‘adrenalina pura’ sono ripartite, con i visitatori che si sono rimessi in coda.

La direzione del parco, attraverso una nota, ha spiegato quanto accaduto nel primo pomeriggio, dando la colpa all’Enel. “Oggi un anomalo straordinario sbalzo di energia da parte di Enel ha causato guasti a uno dei trasformatori del parco – si legge nella nota – Ciò ha comportato un immediato blackout dovuto alla mancanza di energia elettrica. Il parco ha quindi subito un improvviso blocco di tutte le attività che hanno coinvolto ogni area, le attrazioni e i punti di ristoro”.

Ma Enel non ci sta e smentisce categoricamente “di aver avuto alcun disservizio sulle proprie linee che alimentano il parco Gardaland”.