Errore grammaticale inchioda truffatore, sul tesserino falso aveva scritto “Polizzia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:49

Una serie di truffe, subite soprattutto da anziani, tra il comune di La Loggia e quello di Beninasco, ha portato alla fine all’arresto di un giovane di 25 anni. Il truffatore portava con sé un tesserino falso della polizia locale con un evidente errore ortografico con su scritto “Polizzia” e la foto di un ex concorrente del Grande Fratello.

L’uomo si era introdotto in casa di tre pensionati, presentandosi come addetto a una società idrica e, in un altro caso, come agente della polizia municipale. In seguito ha fatto raccogliere tutti gli oggetti di valore e soldi agli anziani con la scusa di una “contaminazione” ma, i tre pensionati di Nichelino hanno preferito allontanarlo con una scusa, insospettiti dall’errore ortografico e dalla fotografia che non lo rassomigliava per nulla.

Così il giovane venticinquenne preferisce dileguarsi insieme a un suo complice ma, dopo qualche minuto una pattuglia dell’esercito lo ha fermato per un controllo che si è risolto in un inseguimento dell’uomo che ha cercato la fuga a piedi.
Prima di essere arrestato però, ha aggredito due carabinieri e quindi oltre alle accuse di tentato furto aggravato dovrà rispondere anche a quelle di resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Addosso gli sono stati ritrovati: 310 €, una radio ricetrasmittente, alcuni petardi e il falso tesserino della polizia locale.

Mario Barba