La locandina dell’Arcigay che offende la religione cattolica. Il quartiere insorge: “Vergognoso”

Sta facendo discutere in queste ore la faccenda della locandina che l’Arcigay di Salerno ha scelto come simbolo. Perché non si tratta di un’immagine qualsiasi: proprio in occasione della Pasqua cristiana, l’associazione ha scelto la rivisitazione in chiave volgare del quadro dell’ultima Cena. Al posto di Cristo e degli apostoli, però, si trovano degli uomini a torso nudo mentre stanno compiendo atti erotici. La reazione del quartiere e della politica è stata immediata.

In molti si chiedono perché per promuovere la tutela dei diritti omosessuali si debba necessariamente offendere, ed anche pesantemente, la religione cattolica, a tre giorni dalla Pasqua. “gli organizzatori non sono né blasfemi, né alternativi, ma semplicemente fuori luogo ed irriguardosi. Sono certo interverranno i titolari del locale e le istituzioni della città. Ci sono gli estremi per farlo. La religione cristiana nulla ha da spartire con le istanze gender. Chiedere rispetto per la propria libertà vuole dire dare attenzione anche a quella degli altri.” ha sostenuto Fabio Mammone, avvocato e voce coordinatore di Forza Italia Salerno.

Raffaele Adinolfi ricorda che, a pochi giorni dagli attentati in Egitto che hanno fatto strage di cristiani copti per mano dei musulmani fondamentalisti, questa iniziativa è disgustosa: “Mentre è ancora caldo il sangue dei Cristiani massacrati in Egitto per mano assassina, Salerno si prepara a fare strage di rispetto e buongusto”.