Cerca di entrare negli Usa con 50 kg di MDMA: arrestato calciatore messicano

Un calciatore di una squadra della Prima Divisione messicana è stato arrestato al confine fra Messico e Stati Uniti mentre tentava di introdurre nel territorio americano 50 kg di metanfetamina.

A darne notizia è il sito Rt, il quale conferma che l’identità dello sportivo è quella che fa riferimento a Daniel Gomez, riserva nel Club Tijuana Xoloitzcuintles de Caliente. Stando a quanto dichiarato dagli organi competenti, il calciatore è stato arrestato la mattina del 5 aprile mentre tentava di oltrepassare la dogana a bordo della sua autovettura. Nell’ordinario controllo, però, l’ufficiale incaricato dell’intervento ha notato alcune irregolarità nella ruota di scorta del mezzo. Una volta tagliato lo pneumatico sono state rinvenute 23 confezioni realizzate con involucro di carta carbone, nastro da imballaggio, plastica e cartone. Ad un primo accertamento, effettuato tramite una sonda, la sostanza contenuta in essi è risultata la metilenediossimetanferamina, più comunemente nota come MDMA, una droga dagli spiccati effetti eccitanti, molto diffusa fra i giovani.

Immediatamente arrestato e detenuto in custodia cautelare perchè considerato a rischio fuga, il calciatore si è giustificato affermando di “non sapere nulla della droga presente nel veicolo”.

Giuseppe Caretta