Salvini: “Con Berlusconi possiamo vincere le elezioni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:47

Sembrano ormai lontani i tempi in cui Matteo Salvini respingeva al mittente le ‘avances’ di Silvio Berlusconi. Il leader e fondatore di Forza Italia ha sempre ritenuto opportuna una coalizione tra tutte le forze di centrodestra – FI, Lega Nord e Fratelli d’Italia – per vincere le prossime elezioni politiche. Ipotesi che finora non trovava l’adesione del segretario del Carroccio. Ma le cose potrebbero essere cambiate, come specifica lo stesso Salvini.

“Berlusconi aveva questo affare delicato da chiudere (il closing del Milan, ndr), adesso torneremo a parlare di come vincere in tante città l’11 giugno – ha detto Salvini – Se vinciamo a Genova, Verona e Padova il governo va a casa e si torna a votare. Un voto doppiamente importante”.

Lo sguardo è alle amministrative, ma è chiaro che per Salvini il piatto forte saranno le politiche. Intanto, il leader della Lega è impegnato nelle primarie del partito – che si terranno il 14 maggio – dove sfiderà Giovanni Fava. E non manca di esprimere le proprie critiche all’amministrazione USA guidata da Donald Trump. “Sono terribilmente preoccupato, spero di non passare una Pasqua tra bombe e missili. Non si scherza col fuoco, con la guerra e le vite umane – ha detto Salvini – Nel 2017 i problemi si risolvono col dialogo e a tavolino, non con le bombe”. Sorprendente che a dirlo sia proprio colui che spesso si è lasciato andare a commenti ‘violenti’ nei confronti di rom, musulmani e centri sociali, auspicando più volte l’utilizzo dell’ormai celebre ‘ruspa’.