Gerusalemme, palestinese accoltella due donne: morta una studentessa britannica

Una turista britannica, descritta come ‘cristiana’ in viaggio per la Terra santa, è stata accoltellata a morte su un tram vicino alla città vecchia, a Gerusalemme. L’assassino è un palestinese, 57 anni e residente a Ras el Amud, nella Gerusalemme Est: si chiama Jamil al Tamimi. 

A rendere nota la terribile notizia della morte della ragazza, di 25 anni, Hannah Bladon, il personale medico e la polizia locale. La studentessa è morta in ospedale, le ferite erano troppo profonde. Il fatto è avvenuto mentre si stava svolgendo la Via Crucis del venerdì Santo. E’ stata accoltellata anche un’altra donna, in stato di gravidanza, fortunatamente è stata ricoverata e le sue ferite non sono troppo gravi.

Secondo l’analisi del servizio di sicurezza israeliano, più che di un attentato (fino ad oggi sono molti i civili israeliani che sono stati accoltellati da estremisti palestinesi a Gerusalemme, o investiti con auto e camion) sarebbe il risultato di un atto di follia. “L’assalitore è stato arrestato dalla polizia sul luogo dei fatti. Si tratta di Jamil al-Tamimi, di 57 anni, residente nel rione di Ras el-Amud (Gerusalemme est) ed è un altro caso in cui un uomo che soffre di problemi personali, mentali o morali sceglie di compiere un attentato terroristico come via di uscita” hanno fatto sapere delle fonti di polizia.