Isis: attacco chimico in Iraq, missile al cloro nell’area di Mosul

Attacco Isis con armi chimiche nella notte in Iraq. E’ quanto riportato sul New York Post, che cita fonti militari irachene anonime: l‘attacco chimico, condotto utilizzando un missile caricato con cloro, sarebbe avvenuto nella nottata di venerdì nell’area liberata di Mosul ovest. Il missile sarebbe stato sparato dai militanti dell’Isis sulla zona di al-Abar e avrebbe causato problemi di respirazione di una certa entità ad almeno sette soldati delle forze speciali anti-terrorismo irachene.

La città nel nord del Paese, roccaforte jihadista, è da mesi teatro dell’offensiva di Baghdad: secondo i media l’attacco chimico potrebbe rappresentare una vera e propria vendetta, dopo l’attacco che ha provocato, la scorsa settimana, la morte del tagiko Gummurod Khalimov, comandante in capo dell’Isis a Mosul e considerato il ministro della guerra del Califfato. I soldati che hanno accusato malori sono stati soccorsi nell’ospedale da campo allestito nelle vicinanze; nessuno sarebbe rimasto ucciso.

Daniele Orlandi