Jet F-35A Usa in Gran Bretagna per esercitazioni Nato, toccano le 1200 miglia orarie

Gli Stati Uniti hanno mandato in Gran Bretagna i Caccia Supersonic F-35A Lightnining, atterrati nelle scorse ore alla base Rad Lekenheath nel Suffolk. L’obiettivo di Donald Trump è quello di rafforzare la Nato e scongiurare l’aggressione russa; i velivoli giunti nel Paese dovrebbero prendere parte, nelle prossime settimane, alle esercitazioni Nato in tutta Europa. Una mossa fatta dagli Stati Uniti per placare le preoccupazioni delle nazioni dell’Europa orientale e dei membri della Nato, che temono una possibile aggressione da parte della Russia di Vladimir Putin.

Costati oltre 100 milioni di sterline l’uno, i jet F-35A sono considerati gli aerei da guerra tecnologicamente più avanzati al mondo e sono in grado di volare a ben 1200 miglia all’ora; sono dotati di un devastante arsenale di armi, oltre alla capacità di trasportare dispositivi nucleari. Un portavoce dell’US Air Force ha dichiarato che l’F-35A è un caccia multi.ruomo per attacchi di precisione con ineguagliabile lealtà, capacità di sopravvivenza ed interoperabilità. Negli ultimi mesi le tensioni, al momento solo verbalmente, tra Russia e Stati Uniti sono cresciute e Putin ha reagito con furia quando Donald Trump ha ordinato un attacco missilistico su una base aerea siriana dell’alleato della Russia Bashar al-Assad. Una base che, secondo gli Stati Uniti, era stata usata per compiere un attacco chimico contro i civili siriani. La situazione potrebbe a brebe raggiungere un punto di ‘ebollizione’.

Daniele Orlandi