Argentina, morte supporter lanciato dagli spalti: si consegna il responsabile

Oscar ‘Sapito’ Gomez sarebbe il responsabile della morte di Emanuel Balbo, il tifoso gettato dagli spalti durante il match Belgrano-Tellares, nella Primera Division Argentina.

Si è consegnato spontaneamente alla polizia dopo che quest’ultima aveva diffuso un comunicato nel quale venivano rese note le sue generalità. Ma la vicenda, dai contorni tutt’altro che casuali, ha assunto toni grotteschi quando gli inquirenti sono riusciti a ricostruire quanto avvenuto sugli spalti nel corso di quel fatidico incontro.

Balbo, 22 anni, avrebbe infatti riconosciuto in Oscar Gomez l’assassino di suo fratello. Avvedutosi del fatto, Gomez avrebbe così aizzato gli ultrà convincendoli che Balbo fosse in realtà un tifoso della squadra avversaria. Il ragazzo è stato in tal modo picchiato prima, e poi scaraventato già dalle tribune facendo un volo di oltre 10 metri che gli è costato la vita.

Il padre del giovane ha dichiarato alla stampa: “Siccome è poco uomo per difendersi, ha incitato tutti quelli che erano con lui per prendere mio figlio e fare quello che hanno fatto, dicendo che era un tifoso del Talleres”.

Adesso, su Gomez pende l’accusa di omicidio aggravato. Altri quattro supporters del Belgrano, tra cui un minorenne, sarebbero già stati fermati.

Giuseppe Caretta