Torna la paura per la meningite: due casi in provincia di Padova

A Cittadella, in provincia di Padova, sono stati registrati due nuovi casi di meningite. La meningite, ricordiamo, è una grave malattia dovuta all’infiammazione delle meningi, le membrane che rivestono il cervello. L’infiammazione di tali membrane si ripercuote sul cervello portando a gravi sintomi neurologici che possono portare alla morte oppure a postumi gravi come sordità, ritardo mentale, paralisi motorie, epilessia.

La meningite può essere provocata sia da batteri sia da virus, in quest’ultimo caso rientra un neonato di qualche mese che, dopo i dovuti accertamenti, ha permesso all’équipe medica di identificare la natura virale della malattia e dopo qualche giorno è tornato a casa.

Il secondo caso invece, riguarda un altro bambino che stavolta ha presentato i sintomi di un’infezione batterica invasiva generalizzata.

I medici hanno subito esposto la diagnosi e hanno iniziato una cura antibiotica che già dopo poche ore si è dimostrata efficace. Il bambino è ancora in cura presso l’ospedale ma vi sono netti miglioramenti delle sue condizioni, segno di una ripresa molto rapida.

L’azienda sanitaria, dal canto suo, rassicura che si tratta di malattie non diffusibili nella popolazione e non sono richieste misure profilattiche particolari.

Mario Barba