Usa, l’invincibile “Armada” di Trump sbaglia rotta e si allontana da Pyongyang

Ha continuato a navigare per una settimana in direzione del nemico che voleva intimidire, ma è andata nella direzione sbagliata.

Disavventura grottesca per l’invincibile “Armada” con la quale il presidente americano Donald Trump aveva paventato di mettere alle strette il regime di Pyongyang. Ciò che emerso in queste ultime ore, infatti, è che la flotta in questione, della quale faceva parte la mega portaerei Uss Carl Vinson, a quattro giorni dal comando dato da Trump era diretta in tutt’altra direzione, rispetto alla Corea del Nord, e precisamente nei mari dell’Australia dove era attesa per un’esercitazione.

Grande imbarazzo, dunque, per l’amministrazione americana, che ha chiesto immediatamente chiarimenti su quanto accaduto. Sono stati i cronisti dell’Huffington Post ad accorgersi per primi del disguido. La stessa U.S Navy, infatti, aveva pubblicato sul proprio sito ufficiale una foto della Carl Vinson mentre attraversava lo stretto tra le isole di Giava e di Sumatra. Ben in altra direzione, dunque, rispetto alla rotta che il comandante in capo delle forze armate a stelle e strisce aveva indicato di seguire ai suoi uomini.

Così i vertici militari sono stati costretti ad ammettere l’abbaglio, mentre fonti vicine all’establishment parlano di un Trump assolutamente “contrariato” e di un’amministrazione caduta in fallo proprio nel momento in cui tentava di assumere dei toni particolarmente seriosi.