INGV: rilevata una scossa di terremoto magnitudo 4 in provincia di Foggia

Violenta scossa in provincia di Foggia: un evento sismico magnitudo 4.0 è stato registrato questa mattina a Foggia. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, INGV, che si occupa dei rilevamenti dei movimenti tellurici e dei fenomeni terrestri, ha sostenuto che la scossa è stata rilevata attorno alle 6.25 di questa mattina a Foggia. Il sisma sarebbe avvenuto a 22 km di profondità. Immediatamente la Sala situazione Italia, del Dipartimento di Protezione Civile, ha contattato le strutture del luogo per mettere in atto tutte le verifiche del caso.

La protezione civile ha fatto sapere che “a seguito dell’evento sismico registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle ore 6.25 con magnitudo 4.0 a 22 km di profondità la Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile si è messa in contatto con le strutture locali del Sistema nazionale di protezione civile”.

Le verifiche hanno rilevato che l’epicentro del sisma sarebbe stato fra Carpino, Ischitella, Cagnano Varano. Il sisma sarebbe stato avvertito dalla popolazione, molte le persone che si sono svegliate a causa della violenta scossa, però non sono stati registrati danni né a persone né a cose. Sono stati momenti di terrore, ed il ricordo va spontaneo ai tragici terremoti che hanno coinvolto il Centro Italia a fine agosto e a fine ottobre.

++ AGGIORNAMENTO ++

Alle 7:38 del mattino, l’INGV ha segnalato un terremoto di magnitudo 3.8 con epicentro a 4 km da Campotosto ed 8 da Amatrice. Si è trattato di una delle scosse più forti degli ultimi giorni, non sono registrati danni.