Svizzera, coppia di coniugi uccisa. Morto anche l’assassino: è il fratello della donna

Stavano sognando il ritorno nella loro Napoli dopo tanti anni passati in Svizzera. Ma il destino ha interrotto tragicamente le vite di una coppia di immigrati partenopei. 

Pasquale Orefice e Anna Esposito, poco più che sessantenni, avevano passato gran parte della loro vita in un villaggio di poco più di 5000 abitanti del Canton Berna. La coppia aveva sempre lavorato con dedizione: i due erano ormai prossimi a quella pensione che avrebbe consentito loro di tornare nell’amata terra d’origine.

Ma nel pomeriggio di ieri il dramma. La coppia è stata assassinata in un’elegante palazzina di Unterseen, nei pressi di Interlaken: a uccidere Pasquale e Anna sarebbe stato il fratello di lei, morto anche lui poco dopo il ricovero in ospedale.

All’origine della lite sfociata in tragedia ci sarebbero con tutta probabilità dei vecchi rancori esplosi nella massima violenza. “Siamo stati allertati da una telefonata anonima, che parlava di urla provenienti da un appartamento al primo piano. Una volta sul posto ci siamo imbattuti in un individuo coperto di sangue, che abbiamo dovuto neutralizzare, in quanto ci ha aggrediti”, ha fatto sapere un portavoce degli inquirenti.

La polizia svizzera ha tenuto a precisare che “non ci sono indizi circa l’intervento di altre persone”.