Inghilterra, donna ha rischiato di morire dopo essersi depilata – FOTO SHOCK

Una donna è andata in coma per nove giorni ed ha quasi perso le gambe a causa della rasatura della sua linea bikini.

Dana Sedgewick, 44 anni, usò un nuovo rasoio per un taglio rapido e non pensò a niente di anomalo fin quando notò un piccolo brufolo in seguito, che continuava a sanguinare.

Non ho pensato a niente di grave perché ho spesso un’erezione cutanea dalla rasatura“, ha detto.

Ma finì in un coma dopo aver sviluppato la fascite necrotizzante, un’infezione da carne.

Dana, una madre di tre figli di Sheffield, ha dovuto subire 21 operazioni per riparare i danni alla sua pelle ed era stata avvertita dai medici che non avrebbe mai camminato di nuovo.

Ma grazie anche al sostegno del marito, Mathew, 47 anni, giardiniere, è ritornata a casa con i suoi figli, Megan, 18 anni, Freya, 14 anni e Klara, nove.

Dana ha dichiarato: “Come molte donne, ho cercato di mantenere una linea bikini ordinata. Così ho fatto una veloce rasatura con un nuovo rasoio.”

Due giorni dopo essersi rasata, nel Maggio 2012, ha cominciato a sperimentare vertigini e nausea.

Ha visitato il suo medico curante, che ha preso i tamponi della zona e ha prescritto antibiotici.

Più tardi quel giorno, la sua figlia maggiore Megan la scoprì che era a letto, con le gambe coperte da una corrosione rossa sanguigna.

In seguito, il medico curante di Dana le aveva detto che i tamponi avevano rivelato una grave infezione batterica e che aveva bisogno di tornare per un altro esame.

Ma quando il marito l’ha lasciata in sala operatoria la donna ha avuto un collasso.

È stata chiamata un’ambulanza e che si è affrettata nel trasportarla presso il Northern General Hospital.

Dana ricorda che: “Quando sono arrivato all’ospedale, le mie gambe erano coperte di carne nera e marcia”.

Durante dieci ore seguenti, i chirurghi hanno combattuto per salvare le gambe di Dana. Tagliando attraverso 20 cm di pelle infetta, hanno rimosso la carne malata e l’hanno sostituita con  della pelle presa dalla schiena.

Durante l’intervento chirurgico, Dana ha sviluppato la sepsi e le era stato prognosticato solo il 30% di possibilità di sopravvivenza dopo essere andato in shock settico. I suoi reni smisero di funzionare e il suo cuore si fermò quattro volte.

Per aumentare le sue possibilità di sopravvivenza, i medici l’hanno indotta a un coma per nove giorni.

Dana ha poi continuato dicendo: “Quando mi sono svegliato, le mie gambe erano coperte di bende e non avevo idea di cosa era successo. Pensavo di essere stata vittima di un incidente d’auto, non mi sembrava più il mio corpo. Ma con il supporto di Mathew ho cominciato a vedere le mie cicatrici come un ricordo di quanto sono stata coraggiosa e fortunata.”

Mario Barba