L’azienda Uber annuncia: “Servizio taxi aereo entro il 2020”

La famosa azienda Uber, conosciuta per fornire un servizio di trasporto automobilistico privato che attraverso un’app mette in collegamento diretto i passeggeri e gli autisti, ha annunciato Martedì durante l’Uber Elevate Summit, un evento di 3 giorni che si è tenuto a Dallas, la sua intenzione di procedere con il progetto UberAIR, che porterà il loro servizio di trasporto su degli aerei speciali.

Cinque per ora sono i fabbricanti di aeromobili incaricati della sfida monumentale di costruire un veicolo economico elettrico a quattro passeggeri in grado di volare: Bell Helicopters, Aurora Flight Sciences, Pipistrel Aircraft, Embraer e Mooney.

Secondo Uber gli elicotteri sarebbero l’equivalente più vicino al veicolo che hanno in mente, ma l’aereo sarà molto più silenzioso mentre vola sopra le aree residenziali. L’azienda crede inoltre che i veicoli saranno in grado di prelievi e atterraggi verticali e abbastanza piccoli per volare in piccoli aeroporti della città, conosciuti come “Ventiports“.

Mentre l’obiettivo finale di Uber è quello di trasformare tutti i propri veicoli in macchine con l’auto-pilota, la società ritiene che i clienti avranno bisogno di tempo per adattarsi alla nozione di volo con un pilota automatico e quindi intendono impiegare piloti esperti nella prima fase.

Il progetto è ancora nelle sue fasi iniziali, per cui dettagli come il costo, i tempi di attesa e le città future non sono ancora state determinate.

I rapporti suggeriscono che Uber intende iniziare a sperimentare le auto volanti a Dallas entro il 2020 e spera di mostrare un veicolo UberAIR al World Expo di Dubai nello stesso anno.

Mario Barba