Parigi, dichiarata morta per errore viene salvata da due poliziotti prima della sepoltura

Due ufficiali di polizia hanno impedito a una donna in Francia di essere sepolta viva dopo che era stata dichiarata erroneamente morta da un medico dopo un infarto.

La donna in questione, una residente di 49 anni parigina, è crollata dopo aver subito un arresto cardiaco nella sua casa nel 13esimo arrondissement della città, la scorsa settimana.

Secondo quanto riportato da ‘Le Parisien‘, dopo che i servizi di emergenza si sono precipitati sulla scena, si dice che un medico abbia ufficialmente dichiarato la donna morta, dopo aver riferito di non avere riscontrato segni di vita all’interno della vittima colpita dal malore.

Tuttavia, la madre di 49 anni, è in realtà viva grazie a due agenti di polizia e, probabilmente, anche ad un intervento divino, a seguito di un errore molto grave da parte del medico.

Gli agenti di polizia, di cui non sono stati resi noti i nomi, hanno riferito di aver messo un velo per coprire il “cadavere” sulla scena per poi rimanere sconvolti nel vedere “movimenti” nello stomaco della donna, oltre a rilevare un battito.

La donna è stata trasferita rapidamente per un trattamento in un ospedale locale in cui rimane sotto osservazione.

In un tweet, Jerome Coumet, sindaco del 13 ° arrondissement di Parigi, ha confrontato l’incidente con la risurrezione pasquale e lo ha definito come un “miracolo“.

Mario Barba