Faceva finti vaccini ai bambini, che ora sono a rischio malattia: indagata un’assistente sanitaria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:09

Avrebbe finto di fare le iniezioni a 120 bambini; per questo è indagata un’assistente sanitaria di Codroipo, provincia di Udine. Si chiama Emanuela Petrillo ed avrebbe finto l’iniezione dei vaccini a ben 120 bambini, 60 dei quali oggi sono senza copertura vaccinale. I bambini sono poi stati sottoposti ai controlli da parte del distretto sanitario di Codroipo, Udine. La donna avrebbe lavorato in azienda dal 2009 al 2015.

A riportare questa notizia, il Messaggero Veneto. Il commento del direttore generale dell’Aas 3, Pier Paolo Benetollo, è stato questo: “I primissimi dati ci dicono che sarà necessario intervenire. Oggi pomeriggio faremo le valutazioni tecniche necessarie e attiveremo il piano straordinario già programmato”. Nei corpi dei bambini non sono stati trovati gli anticorpi che avrebbero dovuto esserci.

Benetollo è stato intervistato dall’ANSA. Non sono però stati fatti riferimenti alle cifre di bambini che sono stati coinvolti. La mancata copertura vaccinale potrebbe quindi essere la prova del fatto che la Petrillo avrebbe finto di fare le iniezioni del vaccino del morbillo e di altre malattie pericolose ai bambini. La donna avrebbe dovuto vaccinare in tutto circa 4mila persone. Le ragioni di questo gesto, che mette in pericolo la salute di questi bambini, non sono ancora state chiarite.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!