Donna uccisa dal vicino: “L’ho fatto perché il pappagallo di lei mi insultava”

Maria Bonaria Conto, donna di 60 anni di Capoterra, Cagliari, è stata uccisa ieri in un parcheggio del suo paesino dal vicino di casa Ignazio Frailis, di 46 anni. L’uomo, che è fuggito dopo l’omicidio, sarebbe stato visto discutere animatamente con la donna nel parcheggio, dopo di che avrebbe estratto un coltello ed avrebbe colpito a morte la 60enne. Ma ad essere davvero agghiacciante è il motivo per il quale l’uomo ha sostenuto di aver commesso il delitto.

Il vicino infatti avrebbe discusso con la donna perché il pappagallo di lei usava nei suoi confronti “frasi ingiuriose”, che però non sono state specificate. Da questa discussione sarebbe nato il violento litigio al culmine del quale l’uomo ha estratto il coltello e colpito più e più volte la povera donna, togliendole la vita.
Il corpo della 60enne è stato trovato nel parcheggio vicino alla Comunità Montana, nella località di Is Olias.

Sul luogo si sono recati i carabinieri che poi hanno rintracciato l’uomo e lo hanno portato in caserma a Capoterra, dove il 46enne avrebbe tentato di spiegare quali sono stati i motivi che hanno portato al cruento omicidio, consumatosi ieri nel parcheggio. La donna sarebbe stata accoltellata mentre si trovava con alcune amiche, che hanno anche cercato di difenderla ma senza successo.