“Vado ad ammazzarla”. Turchia choc, 16enne uccide la fidanzata e tenda suicidio

Choc in Turchia, dove un ragazzo di 16 anni ha scritto su un gruppo WhatsApp ‘Vado ad ucciderla’ riferito alla sua ragazza, coetanea, e quindi si è diretto verso la scuola della sua fidanzata con una pistola, sparandole ed uccidendola. Il fatto è avvenuto questa mattina in un liceo della Turchia nord occidentale, a Bursa, di fronte agli occhi dei coetanei dell’omicida e della vittima, studenti della stessa scuola.

A perdere la vita Nilufer Acar, una ragazza di 16 anni, fidanzata dell’omicida (identificato solo come H. C.) secondo l’agenzia locale Dogan. Le indagini della polizia si stanno indirizzando verso il movente della gelosia; sarebbe stato per quello che il ragazzo ha prima annunciato sul gruppo della chat ai suoi amici che aveva intenzione di uccidere la sua ragazza.

Probabilmente i suoi amici non gli hanno creduto o forse non hanno fatto in tempo a fermare il 16enne nei suoi propositi omicidi. Poi è passato ai fatti: si è armato di una pistola ed è partito alla volta della scuola, il liceo dove studiava Nilufer. Ha impugnato l’arma e le ha sparato, uccidendola. Quindi il 16enne ha rivolto l’arma verso di sé ed ha fatto fuoco, tenendo di uccidersi. Il ragazzo ora si trova in condizioni abbastanza gravi all’ospedale.