7 Maggio 2017: si festeggia Santa Flavia Domitilla martire

Il 7 Maggio la Chiesa Cattolica celebra la memoria liturgica di Santa Flavia Domitilla martire.

Di lei non si sa molto, a parte qualche notizia riportata da una inattendibile passio antecedente il V secolo, e da Eusebio di Cesarea e Cassio Dione, che tuttavia narrano di due figure omonime, ma differenti.

Nata a Roma nel I secolo dopo Cristo e appartenente alla dinastia degli imperatori Flavi, questa Flavia Domitilla era moglie di Flavio Clemente e nipote del futuro imperatore Vespasiano, a sua volta padre di Domiziano, come si evince da una iscrizione conservata oggi nella basilica dei Santi Nereo e Achilleo.

Allevò i due figli di Domiziano, sebbene in alcune fonti si ritiene fossero stati figli suoi e del consorte Clemente, successivamente adottati dall’imperatore.

Morta sua madre, a soli nove anni Flavia Domitilla fu data in sposa a un cugino, il console Tito Flavio Clemente, da cui ebbe sette figli.

Quando l’imperatore Domiziano – che sosteneva il paganesimo e aveva fatto restaurare molti templi dedicati in particolare a Giove e Giunone -, diede il via alle persecuzioni cristiane, Flavia Domitilla riaffermò la sua fede in Cristo.

Per questa ragione venne esiliata con l’accusa di “ateismo” e – secondo Dione Cassio nella sua Historia romana – assieme al suo sposo e cugino dell’imperatore Flavio Clemente, subì un lungo e doloroso martirio a Ventotene, il 7 Maggio dell’anno 95 o 100 d.C.

MDM