Irlanda, spiaggia “scomparsa” riappare dopo 20 anni grazie alla marea

Vicino al villaggio irlandese di DooaghAchill Island, uno degli angoli più selvaggi e allo stesso tempo romantici dell’Irlanda, nel 1984 la forza delle onde del mare avevano spazzato via oltre 300 metri di spiaggia, facendo di fatto scomparire il litorale.

Le nude rocce che erano rimaste hanno causato diversi problemi al villaggio, ed infatti diversi alberghi,pensioni e caffè dovettero chiudere a causa dell’impossibilità di raggiungere la costa.

Tuttavia, dopo una marea, centinaia di migliaia di tonnellate di sabbia sono state scaricate sulla spiaggia e nel corso di dieci giorni hanno ricreato la spiaggia che oltre vent’anni fa era scomparsa.

Sean Molloy, responsabile del turismo di Achill, ha detto: “Prima che scomparisse, la spiaggia era lì da quando si ha memoria, fino al 1984-85. Durante quel periodo vi furono grandi tempeste che distrussero la spiaggia fino a che non scomparì del tutto nel 1984. In seguito verso Aprile abbiamo avuto una forte corrente di vento freddo proveniente da nord che evidentemente ha trasportato materiale eroso da altrove. È un esempio incredibile della forza e del potere della natura e del modo in cui la costa può cambiare in pochi giorni.”

Alan Gielty, 48 anni, che gestisce il ‘Gielty’s Bar and Restaurant‘, ha dichiarato che la spiaggia ha portato con sé un enorme afflusso di turisti: “Abbiamo un villaggio stupendo, ma adesso è ancora più bello guardare fuori e vedere questa bella spiaggia, invece di rocce“.

Mario Barba