Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Il M5S rilancia: “Facciamo votare i 16enni”. PD e Lega sono d’accordo

CONDIVIDI

Il Movimento 5 Stelle rilancia una delle sue storiche ‘battaglie’: quella di ampliare il diritto di voto includendo anche i ragazzi di 16 anni. Il blog di Beppe Grillo è tornato sull’argomento, sostenendo che sia giusto far votare i ragazzi di 16 anni come già avviene in Austria, Brasile, Argentina ed in alcuni land tedeschi. Questa idea porterebbe alle urne un milione di italiani in più; e non solo, non è iniziativa esclusiva del movimento pentastellato, ma vi aderiscono anche Lega e PD, creando così le basi per un tema fortemente condiviso al di là delle idee politiche.

Anche Matteo Renzi aveva paventato l’idea di abbassare l’età del voto. “Si può ragionare dell’ipotesi di abbassare l’età del voto, dai 18 ai 16 anni, sarebbe bello coinvolgere di più e meglio i ragazzi” aveva sostenuto. “Non lo dico nel mio interesse, visto che al referendum abbiamo perso anche per il voto dei giovani” sostiene subito dopo Renzi.

Questa proposta vede d’accordo anche la Lega; Salvini nel 2015 aveva proposto una legge del genere “per coinvolgere i giovani nelle scelte politiche, anche perché i sedicenni di oggi non sono più come quelli di un tempo. Sono molto più informati e coinvolti”. Invece Forza Italia aveva sempre rifiutato l’idea di far votare anche i 16enni.