USA: si suicida la veterana militare che ha sparato al suo cane

Si è suicidata Marinna Rollins, l’ex veterana militare Usa in congedo dallo scorso gennaio per problemi di salute che è stata arrestata per crudeltà sugli animali  due settimane fa, dopo che le autorità hanno trovato un video filmato dal suo fidanzato, Jarren Heng, in cui la donna spara per cinque volte al suo cane.

La notizia è stata diffusa dal tenente della polizia di Fayetteville (sua città natale) Todd Joyce che ha riferito che il suo corpo è stato ritrovato privo di vita è stato trovato domenica nel suo appartamento dagli amici. Il tenente ha aggiunto che gli investigatori hanno ragione di credere che la ventitreenne militare si sia tolta la vita, ma non ha specificato per quale motivo si pensi a questa ipotesi.

La tesi del suicidio confermerebbe il sospetto che il congedo ricevuto in gennaio fosse dovuto non a problemi fisici ma piuttosto ad una forma di stress post traumatico (patologia molto diffusa nei militari impegnati in zone di guerra che porta scatti d’ira e stati depressivi): lo stesso video in cui la ragazza uccideva il cane dimostrava una forma di sadismo fuori dal comune, nelle immagini, infatti si vede Marinna che porta in braccio il cane e gli dice di volergli bene, poi lo lega all’albero e lo utilizza per il tiro a segno.

L’evidente stato confusionale della ragazza può essere solo peggiorato dopo la selva di critiche e condanne ricevuto in seguito alla pubblicazione del video, inoltre l’arresto e la gogna mediatica possono aver acuito uno stato depressivo preesistente.