Romina Carrisi confessa: “Mi sono persa nell’alcol e nella droga”

Romina Carrisi Power (figlia minore di Al Bano e Romina) racconta al settimanale ‘Oggi‘ come la sua fama derivata l’abbia portata ad abusare di droga ed alcol e come un’insieme di esperienze estreme vissute le fanno sentire di aver vissuto più esistenze nonostante abbia solo 29 anni. Nell’intervista concessa al famoso settimanale di gossip in occasione della mostra  fotografica presentata a Milano,  Romina parla del lavoro presentato, dicendo che si tratta di una serie di scatti intimi che raccontano il percorso di crescita che l’ha condotta a seguire la sua più grande passione: “Ho iniziato a fare fotografie quando ero ragazzina, usando i miei familiari come soggetti”-afferma la figlia d’arte- “Mi piace molto ritrarre mia nonna Jolanda e mia sorella Cristel, con cui mi sento molto in sintonia”.

Se i soggetti degli inizi sono la nonna e la sorella, la mostra di Milano mostra sopratutto lei e spesso senza veli: “La sfida è stata svelarmi, raccontarmi. Ho voluto raccontare come ci si sente quando non si raggiunge qualcosa a cui si tiene molto. È che sono giovane, ma mi sembra di aver già vissuto tante vite”. Le tante vite a cui fa riferimento Romina cominciano con la partecipazione a ‘L’Isola dei Famosi‘, prima del reality era solo la figlia di due grandi cantanti, dopo era diventata una vip senza alcun merito. Questo la faceva sentire depressa, voleva mostrare al mondo le sue capacità senza riuscirci, e presto l’unico modo per sfuggire alla depressione divenne l’assunzione di alcol e droghe.

Le sostanze stupefacenti non facevano altro che aumentare la sensazione di desolazione che provava, così, Romina ha deciso di affrontare un percorso di disintossicazione a Los Angeles, dov’è rimasta per 6 anni: “Mia madre era vicina, ma il percorso è stato tutto mio. Ho vissuto là per sei anni, ho seguito anche corsi di recitazione: anche questo è stato un percorso terapeutico”.

Ormai pulita e carica di energia, Romina ha deciso di tornare in Italia lo scorso anno, la figlia di Al bano si sentiva ormai pronta ad affrontare la vita e crearsi una famiglia, ma solo dopo aver mostrato il suo talento fotografico. L’intervista di Oggi si conclude con  il motivo che l’ha indotta ad utilizzare il doppio cognome: “Sono grata per aver avuto un padre e una madre famosi: ci sono più aspetti positivi che negativi. Così, ho voluto essere fedele alle mie origini, a due famiglie così diverse tra loro: i Carrisi e i Power. Io sono un po’ di entrambe queste cose”.