10 Maggio 2017: si festeggiano i Santi Alfio, Cirino e Filadelfo

Il 10 Maggio la Chiesa Cattolica celebra il dies natalis dei Santi Alfio, Cirino e Filadelfo.

I tre fratelli, nati a Vaste (Le), da Vitale e Benedetta, due patrizi di fede cristiana, subirono il martirio all’epoca delle persecuzioni ordinate dall’imperatore Decio, sotto Treboniano Gallo.

Intorno al 250 alcuni funzionari dell’impero giunsero a Vaste per indagare sulla presenza di cristiani e, venuti in contatto coi tre fratelli, data la loro fede in Gesù Cristo, li fecero condurre a Roma.

Dopo essere stati torturati, vennero portati a Pozzuoli, poi a Taormina e infine, passando per Catania e per Trecastagni, fatti giungere a Lentini.

Durante quest’ultimo tragitto si narra che avvennero prodigi e conversioni. Intanto, li si sottoponeva a ogni genere di supplizi: pece bollente sul capo rasato, strascinamento per le vie e continue percosse.

L’apostolo Andrea li guarì, ma il prefetto Tertullo emise la sentenza di morte; ordinò che ad Alfio venisse strappata la lingua, che Filadelfo venisse posto su una graticola rovente e Cirino immerso in una caldaia di pece bollente, era il 10 Maggio dell’anno 253.

I loro corpi furono gettati in un pozzo, poi recuperati da alcune pie donne.

Oggi le reliquie dei tre martiri sono conservate nel santuario normanno di San Fratello (Me).

Alfio, Cirino e Filadelfo sono i santi pretettori delle località di Lentini, Sant’Alfio, Trecastagni e Vaste.

MDM