Magdalena, 27 anni, muore mentre era in vacanza: è giallo sulla sua morte

E’ mistero in Egitto per la morte di Magdalena Zuk, una ragazza di nazionalità polacca di 27 anni che è morta all’ospedale del Mar Nero, Marsa Alam, secondo quanto dichiarato dai funzionari statali. Secondo i media locali la giovane potrebbe essere stata violentata, e potrebbe essersi tolta la vita per lo stato di choc nel quale si trovava. La ragazza aveva prenotato una vacanza a Marsa Alam assieme al suo ragazzo.

La sua famiglia, però, aveva cominciato a ricevere degli strani messaggi dalla ragazza, che la mostravano terrificata. La ragazza si comportava stranamente, ha detto che qualcuno le aveva messo qualcosa nel drink che aveva bevuto. Un video fatto da uno dei turisti che si trovava nel suo hotel mostra la ragazza sdraiata a terra immobile nella hall della struttura. Secondo coloro che hanno cercato di soccorrerla, la ragazza mostrava i segni di un forte trauma psicologico e non voleva parlare. In una videochiamata col suo ragazzo, Magdalena era mostrata mentre lei gli chiedeva di venirla a prendere, perché voleva tornare in Polonia subito.

Tuttavia a causa del suo stato di salute, la giovane è stata ricoverata in ospedale. Da lì è caduta, o si è lanciata dal secondo piano. Con le gravi ferite riportate, è stata ricoverata in un ospedale a Hurghada, a 300 km di distanza, dove è morta.
Il ministro degli esteri ha detto che il servizio consolare polacco sta collaborando pienamente alle indagini con la polizia egiziana allo scopo di fare luce sul caso. L’autopsia sulla giovane è iniziata ieri.