Salvatore Ladu, è morto l’ex senatore sardo del Partito Democratico

 

 

 

 

 

 

 

 

Salvatore Ladu, ex senatore del Partito Democratico, è deceduto questa mattina in una clinica di Cagliari, ove si trovava ricoverato da qualche periodo. Olzai, il suo paese d’origine, ospiterà le esequie nella giornata di domani.

Esponente sardo di maggior spicco nella compagine dell’Ulivo, la carriera politica di Ladu era decollata a piccoli, ma costanti, passi mossi proprio partendo dalla sua isola, passando dagli incarichi politici assunti per l’ente regionale come Consigliere (per Democrazia Cristiana) ai piani alti della politica romana. Salvatore, conosciuto nell’ambiente come Tore, è stato segretario alla Presidenza del Senato dal 2006 al 2008, oltre ad aver ricoperto la carica di Senatore per tre legislature e deputato per altri due mandati di governo.

Ladu era malato da tempo e proprio il male di cui soffriva lo aveva costretto ad abbandonare i primi piani della scena politica. Nonostante ciò, l’ex senatore aveva sempre continuato a mantenersi partecipe degli avvenimenti, soprattutto di quelli riguardanti la sua Sardegna, e proprio per questo è già ricordato come un uomo equilibrato, pacato ed instancabile nelle sue lotte portate avanti in favore del territorio sardo da cui proveniva.

Immediato il ricordo del Presidente della Regione Sardegna, Francesco Pigliaru, che ha ricordato come l’opera politica di Ladu abbia portato “un contributo significativo allo sviluppo del Nuorese e dell’intera regione, agendo sempre con efficacia e capacità nel solco dei valori della democrazia e della solidarietà”.

Maria Mento