Scivola e si ferisce: un lieve taglio al sopracciglio rischia di trasformarsi in tragedia

 

 

 

 

 

 

 

 

Un normalissimo incidente domestico che si è tradotto in una piccola ferita da taglio sul sopracciglio da medicare semplicemente, come tutte le altre volte, prima di tornare ad occuparsi delle consuete faccende di casa. Questo è quello che deve aver pensato Donna Corden, una donna di Leeds che lo scorso gennaio è stata vittima di un incidente  casalingo che ha avuto dei risvolti oltremodo curiosi e molto pericolosi per la stessa incolumità della sua vita.

Nel scorso dello scorso gennaio, Donna è scivolata e ha battuto la testa contro i fornelli della sua cucina, provocandosi un taglio che è stato prontamente medicato con l’applicazione di alcuni punti di sutura. La brutta vicenda sembrava essersi conclusa lì ed essersi risolta con delle conseguenze poco gravi, ed invece non è stato così. Col passare del tempo la ferita si è infettata, facendo insorgere la fascite necrotica, e il viso di Donna si è gonfiato e deformato in maniera inverosimile. Purtroppo, il problema non si è fermato alla sola questione estetica: Donna ha rischiato di morire ed è entrata in coma. Adesso che questa grave situazione è in parte rientrata i medici stanno cercando di aiutarla a recuperare le normali fattezze del suo volto, tramite degli impianti.

La fascite necrotica è un tipo di infezione che si sviluppa proprio quando le ferite vengono medicate in maniera errata. La donna si è dichiarata incredula nei confronti della sua condizione ai microfoni di “The Sun”: tutto avrebbe creduto ma mai che un semplice taglio l’avrebbe portata quasi alla morte.

Maria Mento