Osama Bin Laden, l’incubo continua: il figlio medita di vendicare la morte del padre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:58

 

 

 

 

 

 

 

Secondo le dichiarazioni di un ex agente dell’FBI che ha indagato sul terrorismo in seguito agli attacchi realizzati al World Trade Center in data 11 settembre 2001, il giovane figlio di Osama Bin Laden sarebbe prossimo a diventare il nuovo capo di Al-Quaeda e vorrebbe, come prima cosa, vendicare la morte del padre.

L’agente Ali Soufan avrebbe dichiarato, nel corso di un’intervista rilasciata alla CBS, che durante lo svolgimento del raid che ha portato alla morte del leader del terrorismo islamico, nel 2011, sono state ritrovate delle lettere dalle quali è stato possibile risalire al figlio di Bin Laden e di identificarlo come prossimo erede del potere del padre. C’è di più: Hamza Bin Laden (questo il nome dell’uomo) adorava il padre e sarebbe pronto a cercare vendetta per la sua morte scagliandosi contro gli Stati Uniti.

Già il Presidente Obama aveva riconosciuto nel 28enne Hamza Bin Laden un pericolo per la sicurezza nazionale, tanto da dichiararlo “attivamente impegnato nel terrorismo” e tanto da emanare sanzioni nei suoi confronti. Il figlio  di Bin Laden ha già lanciato numerose minacce agli americani tramite i tanto conosciuti video propagandistici, molto cari al modus operandi di Al-Quaeda e parecchio utilizzati anche dallo stesso Osama Bin Laden. Il tutto in un momento in cui, nonostante l’uccisione del leader (avvenuta già sei anni fa) avesse fatto pensare che il terrorismo potesse subire una battuta d’arresto, Al-Quaeda sembra essere più forte che mai.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!