“Ho mal di testa”, poi l’aneurisma: Massimo, piccolo rugbista, muore a 5 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:54

Tragedia a Rivignano, paese in provincia di Udine, dove un bambino di soli 5 anni, di nome Massimo Gori, è morto nel corso della notte a causa di un’emorragia cerebrale, causata da un’aneurisma. Il piccolo non aveva mai mostrato prima dei problemi di salute, anzi sabato pomeriggio era stato ad uno spettacolo in auditorium coi compagni di scuola: ma poi, nella notte fra sabato e domenica, il malore.

Il bambino ha chiamato sua madre, Jessica, lamentandosi di avere un mal di testa molto forte. Subito dopo ha perso i sensi ed i genitori, senza perdere tempo, sono corsi in ospedale ad Udine. Il piccolo è stato operato, ma non c’è stato nulla da fare. Il bambino è morto ieri, lunedì 15 maggio. Il 25 maggio avrebbe compiuto 6 anni.
Distrutti dal dolore i genitori, che hanno autorizzato in un ultimo gesto di generosità l’espianto degli organi del loro piccolo. 

Le maestre dell’asilo lo ricordano come ‘un bimbo meraviglioso’, e così anche la sua allenatrice di rugby, lo sport che il piccolo amava.
Il bambino giocava con l’under 6, squadra della società OverbugLine. Aveva sempre portato con orgoglio la sua maglietta da rugbista. La sua allenatrice ricorda: “Era davvero molto bravo. Partita dopo partita acquisiva sempre maggior sicurezza. Un bambino stupendo”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!